Presepio

image_pdfimage_print

L’Associazione Borgo del Quadrel tornerà più viva e propositiva.

a Cura di Gabriele Abastanotti.

Purtroppo l’anno che volge al termine non ha ci ha permesso, come per le molte associazioni, di svolgere il lungo e interessante  programma delle attività deliberate. Particolarmente sentita è stata la mancanza delle tradizionali iniziative come “Brùsom la Vecia” con fuochi pirotecnici e polenta taragna, la recita del Santo Rosario presso la Madonnina di via Giroli, il Pellegrinaggio al Santuario della Beata Vergine di Paitone, l’attesa giornata per i più piccoli con la biciclettata “Sgùra cadene”, la gita socio/culturale e la festa sociale con spiedo, trippa e balli.

Quello che più ci rattrista è la scelta obbligata di non realizzare il nostro Presepio che da ventinove anni a questa parte, ha saputo proporre sempre nuovi allestimenti, richiamando migliaia di visitatori da tutta Italia. In ventotto anni di Presepio, sono molti gli amici che ci hanno lasciato per salire al cielo e fortunatamente alcuni bravi giovani si sono aggiunti dedicando passione ed entusiasmo. Siamo certi che tutti i nostri volontari vecchi e giovani, guidati dall’abile regia di Claudio Andreassi e del suo aiuto Doriano Comini torneranno ad impegnarsi in una indimenticabile scenografia per il Presepio 2021.

Seguendo una tradizionale traccia rappresentativa degli eventi più significativi del momento storico che il nostro paese si è trovato a vivere e condividere, lo scorso anno abbiamo realizzato una rappresentazione della storica città di Matera per il ruolo ad essa affidato quale Capitale Europea della cultura. A tale proposito avevamo coinvolto, almeno emotivamente, il Sindaco e la Giunta della città che così ci rispose: “Signor Presidente, ho molto apprezzato la pregevole iniziativa che ha visto Matera al centro dell’attività promossa dalla Sua associazione e La ringrazio dell’attenzione riservata alla città. Ho avuto modo di guardare il video e foto che testimoniano il sapiente lavoro di ricostruzione di scenari ed immagini del nostro territorio, orgoglioso di aver attirato consensi e ammirazione. L’occasione mi è gradita per salutare Lei e, per suo tramite, tutti i suoi soci dell’Associazione Borgo del Quadrel e per augurare un buon e proficuo lavoro per la promozione delle tradizioni e della cultura del nostro paese. firmato Il Sindaco Raffaello de Ruggeri”.

Se consideriamo le molte esternazioni di consenso e di stima che ci sono pervenute in merito alle nostre “opere”, e valutando quanto presentato negli ultimi anni, il nostro pensiero corre a quanto realizzato con la ricostruzione fedele della terremotata città di Norcia ed il suo centro storico, così come della “fossa” via Vittorio Emanuele II di Salò. Siamo certi che i nostri estimatori e sostenitori capiranno le difficoltà pandemiche che stiamo vivendo, così come siamo altrettanto certi che li incontreremo più numerosi nel nuovo presepio 2021.

Convinti che questa forzata inattività non può e non deve scalfire il nostro impegno associativo, stiamo già pensando al nuovo programma per il prossimo anno nella speranza che sia meno rocambolesco e restrittivo, permettendoci così di tornare divertirci e a divertirvi.

Concludendo questa breve riflessione, un pensiero particolare va a tutte quelle famiglie che nell’anno in corso sono state colpite negli affetti più cari, con lutti provocati dalla pandemia del COVID-19 che ancora agisce inesorabile a tutti loro va il nostro conforto nella solidarietà e vicinanza umana.

A nome personale e del Consiglio Direttivo della associazione, vogliamo ringraziare tutti i collaboratori, gli iscritti e simpatizzanti che, nonostante la contenuta attività dell’anno in corso, non ci hanno fatto mancare la loro vicinanza, la loro solidarietà e amicizia con telefonate e contatti umani. A tutti loro, alle loro famiglie e a quanti ci seguono fin dalla nostra costituzione nel lontano 1982, giungano i nostri sinceri ringraziamenti accompagnati dai migliori Auguri per un sereno e Santo Natale con la speranza che l’anno nuovo sia più luminoso e rafforzato nella solidarietà e nell’amicizia.

 

GRAZIE